Catalogato | Free Software

Guida Subversion su Vista con TortoiseSVN

subversion-logo.png

Subversion è un sistema di controllo open source che gestisce nel tempo file e directory presenti nel vostro repository. Il repository è del tutto simile a un file server fatta eccezione per il fatto che tiene memoria di ogni cambiamento che viene effettuato su ogni file o directory. Questo permette di ripristinare versioni di dati più vecchie o di esaminare la storia dei cambiamenti dei dati contenuti. Il software è rilasciato con licenza tipo Apache/BSD. Subversion è il software utilizzato dalla comunità di Nuke-Evolution.com per il controllo delle revisioni, e per il relativo rilascio delle versioni.

Questa guida vuole essere un’aiuto per gli utenti windows, per l’installazione di Subversion con relativo client TortoiseSVN, per la creazione di un repository, e per il controllo di files, con relative modifiche e aggiornamenti al repository. Nel redigere questa guida, ho preso spunto dall’utilissima guida di Traffyk.com, ma ho deciso di crearne una mia partendo dal presupposto che chi non conosce il software, e che può avere attualmente una interfaccia in italiano, necessiti di una guida specifica.

Installazione di SubVersion

Il download delle versioni prevede la sceltra tra la versione a 32 o 64 bit, e ciò dipende dall’architettura del vostro pc, l’attuale versione è la 1.5.0.

Download Application
32 Bit TortoiseSVN-1.5.0.13316-win32-svn-1.5.0.msi Installer
  TortoiseSVN-1.5.0.13316-win32-svn-1.5.0.msi.asc GPG signature
64 Bit TortoiseSVN-1.5.0.13316-x64-svn-1.5.0.msi Installer
  TortoiseSVN-1.5.0.13316-x64-svn-1.5.0.msi.asc GPG signature

Sono anche disponibili nella stessa pagina i language in diverse lingue, tra cui anche l’italiano.

16  Italian Setup Setup Spellchecker

Installate il software come qualunque altro programma, riavviate il pc e installate i relativi language italiani.

Creiamo un progetto con Subversion

Prima di procedere alla creazione del progetto è importante impostare dei filtri nel programma affinchè alcuni files non vengono salvati, ad esempio su tutti i sistemi windows si creano automaticamente i files Thumbs.db in ogni cartella di immagini, sono dei piccoli files che conservano le anteprime delle immagini e dei video nelle cartelle. Per inibire il salvataggio di questi file occorre aprire il programma nella scheda Generale e inibire thumbs.db in Ignora Globalmente. Allo stesso modo possiamo inibire altri titpi di files.

 

Ora creaiamo un progetto, ad esempio una cartella sul nostro pc che chiameremo Mio Progetto al suo interno inseriamo i nostri files, in questa prova stò creando un repository per le traduzioni della Nuke-Evolution Basic 2.0.7 e avrò il mio progetto in E:\Evo Italia\Traduzioni_e_modifiche\Mio Progetto.

Creazione del Repository

Il primo passo è creare una cartella che sarà il repository del nostro progetto, la chiameremo Svn, il mio percorso sarà  E:\Evo Italia\Traduzioni_e_modifiche\Svn. Ora dobbiamo procedere all’importazione del Native filesystem per il nostro repository. Posizionamoci sulla cartella Svn, di seguito tasto destro del mouse, selezioniamo Tortoise SVN e clicchiamo su Crea un Repository qui. Utilizzeremo per questa importazione il filesystem nativo il  (FSFS).

Dopo l’importazione avremo all’interno della cartella una struttura come l’immaggine in basso.

Prima importazione del Progetto

Con questa procedura definiamo la base di partenza per il progetto, sulla quale poi saranno effettuati i controlli di versione, modifiche, aggiunte etc. E’ preferibile fare una copia del proprio progetto, prima di iniziare. Il mio consiglio è zipparla e custodirla in altra zona del pc. Ora creaiamo una nuova cartella, la chiameremo Base repository, nel mio caso sarà nel percorso E:\Evo Italia\Traduzioni_e_modifiche\Base repository al suo interno creeremo altrettante cartelle che chiameremo nell’ordine:

  • branches
  • tags
  • trunk

Ora il passo fondamentale è spostare (tagliano ed incollando) il contenuto della cartella Mio Progetto vale a dire il percorso E:\Evo Italia\Traduzioni_e_modifiche\Mio Progetto in Base Repository\trunk  (sempre parlando del mio progetto in E:\Evo Italia\Traduzioni_e_modifiche\Base repository\trunk. La cartella che ha lo scopo di fondamentale importanza è proprio trunk, al suo interno verranno salvati i file del progetto in corso, mentre in branches ci saranno le eventuali ramificazioni del nostro progetto in versioni parallele di sviluppo.  Dopo lo spostamento avremo la cartella Mio Progetto completamente vuota, e la cartella Base repository con il contenuto di cui all’immagine in basso.

Ora possiamo procedere con l’importazione del repository nel nostro progetto, per far questo, selezioniamo la cartella Base Repository – tasto destro del mouse – Tortoise SVN – Importa. Nel campo url del progetto selezioniamo la cartella Svn (nel mio caso E:\Evo Italia\Traduzioni_e_modifiche\Svn, aggiungiamo una prima annotazione come nell’immagine in basso, avremmo così traccia della prima revisione.

Possiamo dare ora ok, e procedere all’importazione, avremo così la nostra prima revisione.

 SVN Ritira (checkout) del nostro repository

Selezioniamo la prima cartella che abbiamo creato Mio Progetto, di seguito, tasto destro del mouse e clicchiamo su SVN Ritira, in questo modo importeremo nella cartella Mio Progetto l’aggiornamento di tutti i files del nostro repository. E’ importante selezionare nei campi Url e Ritira directory i giusti percorsi.

Diamo tranquillamente Ok, avremo un’immagine come quella in basso.

In questa cartella ora ci sono tutti i files del nostro progetto che altro non erano i file iniziali di questa directory da voi creati ma adesso strutturati sottoforma di progetto svn.

Effettuare modifiche ai files

Entriamo nella cartella Mio Progetto, di seguito nella cartella trunk. Selezioniamo un file, apriamolo e modifichiamolo come siamo abituare a fare. Nel mio caso apro la cartella trunk e apro il file changelog2.0.7 ed effettuo una prima modifica per verificare il risultato.

Dopo la modifica del file l’icona accanto al file modificato cambierà colore, da verde diventerà rosso.

Per aggiornare la revisione basterà selezionale il file modificato con il tasto destro del mouse cliccare su SVN Invia, potremmo anche scrivere un commento per tenere traccia della modifica effettuata. Potremmo allo stesso modo aggiungere dei files procederemo in tal caso,  tasto destro del mouse Aggiungi e SVN Invia.

Allo stesso modo potremmo effettuare molte altre operazioni, visulizzare i logs delle revisioni dove sono elencate tutte le modifiche ai files. Il sistema potrebbe sembrare in apparenza un pò complesso, ma con un pò di pratica è molto semplice ga gestire. E’ il sistema più utilzzato per il controllo dei files, molto usato da chi segue lo sviluppo dell’open source. Spero che questo articolo sia stato esaustivo.

Share

Articoli che potrebbero interessarti:

Comments are closed.


 Powered by Max Banner Ads 

Categorie

Utenti in linea

- 2 utenti - - - - 2 ospiti - -

PR

Archivi

Links


SiteBooK visite gratis

Hai trovato un tesoro di SiteBooK

SiteBook