Catalogato | Office

Excel e file temporanei….TMP

Con il mio vecchio excel 2003 si presentava un problema ricorrente, dopo un periodo di tempo prestabilito, generalmente oltre i 10 minuti se utilizzavo in modifica un file excel, venivano generati dei file temporanei che potevano essere eliminati solo dopo il riavvio del pc. Le varie ricerche su intenet non hanno prodotti immediati risultati alla risoluzione del problema.

La soluzione esiste, il problema si verifica per l’intervallo di salvataggio automatico.

Procedere come segue…

Il timer di Salvataggio automatico verifica se i file di Excel sono stati modificati in base all’intervallo impostato nella casella minuti nella scheda Salva della finestra di dialogo Opzioni. Il timer viene avviato all’avvio di Excel.

Trascorso il primo intervallo di salvataggio, Excel controlla automaticamente se i file aperti sono stati modificati. Se vengono individuati file modificati, viene avviato un timer di inattività. Lo scopo di questo timer consiste nell’assicurare che l’utente non immetta dati nel foglio di lavoro durante l’operazione di salvataggio. Il timer di inattività viene riavviato ogni volta che l’utente immette dati nel foglio di lavoro, in modo che il file di Salvataggio automatico non venga creato finché non è trascorso l’intervallo di salvataggio e non vengono immessi dati per la durata del tempo di inattività.

Il tempo di inattività predefinito è di 30 secondi. Per modificare il tempo di inattività predefinito, utilizzare la chiave del Registro di sistema AutoRecoverDelay. Per eseguire questa operazione, attenersi alla procedura descritta di seguito.

Avviso L’errata modifica del Registro di sistema tramite l’editor o un altro metodo può causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non è in grado di garantire la soluzione di problemi derivanti dall’errato utilizzo dell’editor del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell’utente.

  1. Chiudere Excel se è in esecuzione.
  2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare regedit nella casella Apri, quindi scegliere OK.
  3. Individuare e selezionare una delle seguenti chiavi del Registro di sistema, a seconda della versione di Excel in uso.Per Microsoft Excel 2002:
    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\10.0\Excel\Options

    Per Excel 2003:

    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\11.0\Excel\Options

    Per Excel 2007:

    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\12.0\Excel\Options
  4. Scegliere Nuovo dal menu Modifica, quindi fare clic su Valore DWORD.
  5. Digitare il seguente nome per il nuovo valore:
    AutoRecoverDelay
  6. Premere INVIO.
  7. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla chiave del Registro di sistema AutoRecoverDelay e scegliere Modifica.
  8. Nella casella dati Valore digitare un numero compreso tra 1 e 600. Si tratta del numero di secondi prima che venga effettuato il tentativo di salvataggio automatico.
  9. Al termine scegliere OK.
  10. Chiudere l’editor del Registro di sistema.

Nota Solo le azioni eseguite manualmente nel programma influiscono sul timer di inattività. Le formule che aggiornano automaticamente il file non hanno alcun effetto su questo timer. Il file viene salvato quando viene raggiunto il tempo di inattività tra i salvataggi automatici delle formule.

Share

Non risultano articoli correlati, ma potrebbero interessarti questi:

Comments are closed.


 Powered by Max Banner Ads 

Categorie

Utenti in linea

- 1 utente - - - - 1 ospite - -

PR

Archivi

Links


SiteBooK visite gratis

Hai trovato un tesoro di SiteBooK

SiteBook